Indigenolife

La partecipazione all’evento benefico "Fundraising dinner 2018 – doniamo aria”, ha dato origine ad un felice connubio tra arte culinaria e beneficenza, accendendo i riflettori su quella che è la cucina consapevole. Un alto momento di solidarietà che ha visto, come luogo prescelto Radice Pura, uno spazio incantevole e polifunzionale, sormontato dal nostro Vulcano, simbolo di forza, fertilità e creatività. Una serata all’insegna della bontà a 360 gradi, una kermesse in cui buoni intenti e buona cucina si sono uniti portando avanti una sistema valoriale, fatto di passione per la propria terra ed amore per le materie che produce, gli stessi su cui si base Indigeno. Per tanto ringraziamo Pietro D’Agostino, Chic Chef per la Sicilia, (1 stella Michelin, patron del ristorante La Capinera di Taormina), Seby Sorbello, presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei e Chef Patron del ristorante Sabir Gourmanderie di Zafferana etnea

La natura della Sicilia - e dell’Etna soprattutto - è troppo generosa per restare circoscritta in un unico territorio. Ecco che Indigeno è pronto a varcare i confini italici verso una delle città più cosmopolite di tutta europa, Londra. Dal 7 al 9 settembre, scopri il nostro Amaro al Sicily Fest a Brick Lane. Si tratta di un esclusivo evento organizatto da POP UP MARKET. La stampa ne parla, tutti ci aspettano e noi siamo prontissimi per stupire ed ammaliare con il nostro Bacio Amaro del Vulcano. read more > Cronache di Gusto > Balarm

Esperti bartender del panorama del mixology e chef stellati propongono il nostro amaro nei migliori locali nazionali. Amaro Indigeno segue i trend della mixology contemporanea. Per via delle sue note amaricanti, Amaro Indigeno consente la creazione di diversi cocktail, ideali sia per un aperitivo pre-dinner che come ad un after-dinner. Decidi se berlo in purezza o di scoprirlo in veste sempre inedita grazie alle creazioni degli ambassador, che hanno proposto Indigeno come base per cocktail innovativi. 

Indigeno vuol dire Autoctono. É un amaro che afferma l’appartenenza a un’isola ammaliante da cui attinge elementi tangibili e non: acqua, terra, lava, erbe e melagrana, figlie del territorio, ma anche carattere e intensità, figli di una memoria antica, preziosa di miti e leggende. Indigeno è il distillato di un’idea.

Definire Indigeno un amaro è riduttivo: gustato in purezza, freddo o on the rocks, “crea un’atmosfera”, per usare un’espressione pubblicitaria vintage, ma sempre efficace; miscelato, in linea con la modern art of mixology, rivela il suo carattere versatile, capace di dare personalità agli accostamenti più semplici e di esaltare le sperimentazioni più fantasiose e ardite. Come un affascinante alchimista del terzo millennio, il mixologist che crea con Indigeno, può realizzare cocktail diversi, nuovi o rivisitati, rapire con gesti misurati ed eleganti i suoi avventori mentre racconta un prodotto forte, amaro e dolce che proviene da una terra magica, dai mille contrasti.